Sono state numerose, anche questa volta, le persone che con entusiasmo hanno partecipato, nella giornata di domenica 8 maggio, all’itinerario paesaggistico-culturale organizzato nella Città di Naso. La mattinata è trascorsa con una “passeggiata” lungo un’itinerario di circa 6 km alla scoperta delle vecchie vie di collegamento intorno alla Città di Naso, partendo da Bazia per giungere fino al Borgo Rurale di Cagnanò attraverso mulattiere e strade sterrate ormai in disuso ma utili a far comprendere quanto, la campagne che la circondano, abbiano contribuito alla crescita economica della nostra Città nel corso del tempo.

Dopo la meritata pausa pranzo i visitatori hanno avuto l’occasione di visitare il centro storico di Naso, andando alla scoperta dell’importante patrimonio artistico custodito all’interno dei numerosi edifici storici, delle Chiese e del Museo di Arte Sacra ospitato nei sotterranei del Tempio di San Cono. I commenti entusiasti dei partecipanti non hanno fatto altro che confermare quanto Naso abbia da offrire sotto tutti i punti di vista: paesaggistico, artistico e culturale. Sicuramente un’iniziativa da riproporre, utile a restituire alla Città di Naso il ruolo che merita all’interno del distretto turistico nebroideo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

2 × 4 =