Con l’aiuto del Prof. Antonio Matasso, nell’intervista realizzata da OndaTv per il programma “Trinacria, l’isola del Mito”, andiamo alla scoperta della Cappella del Rosario custodita all’interno della Chiesa Madre di Naso. L’opera è considerata la traccia più importante dell’arte barocca nell’intera provincia di Messina; originariamente fu realizzata da maestranze Palermitane per la Chiesa di San Pietro dei Latini: dopo la demolizione di quest’ultima, avvenuta verso la fine del 1800, fu ricollocata all’interno della Chiesa Madre negli anni 30 del secolo scorso.

Vi lasciamo all’intervista realizzata dalla giornalista Francesca Lena per OndaTv, ringraziando la redazione dell’emittente televisiva per l’interesse dimostrato nei confronti della storia della Città di Naso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

undici − cinque =