Domani a Bazia un pomeriggio per parlare di salute e prevenzione

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Si svolgerà nella frazione Bazia a Naso, il 18 agosto 2016, dalle 15 alle 20, un intero pomeriggio dedicato alla salute ed estremamente articolato. La giornata sarà rivolta a tutte le fasce d’età (bambini, ragazzi ed adulti) ed è stata organizzata e fortemente voluta dalla studentessa nasitana Rosamaria Ferrarotto, ventenne frequentante la facoltà di Medicina e Chirurgia nella città di Genova, coadiuvata dalla Consulta Giovanile di Naso e dall’ Amministrazione comunale della Città di Naso.

Il fulcro della manifestazione è rappresentato da un progetto che prende il nome di “Un pupazzo in corsia”, il quale si prefigge come obiettivo il far passare ai bambini la paura del medico e del camice bianco. Previsto l’allestimento di un ospedale da campo a misura di bambino, il cui personale sarà costituito da studenti di medicina e professioni sanitarie, preventivamente formati attraverso un corso ad hoc da parte della psicologa Giovanna Leopardi. Il tutto prende ispirazione da un progetto già ideato e portato avanti a livello nazionale dal SISM (Segretariato Italiano Studenti di Medicina) nelle varie città universitarie.

A questo, si affiancheranno stand di sensibilizzazione sui principali temi sanitari.

  • Donazione del sangue, donazione del midollo e degli organi grazie alla collaborazione con associazioni come ASL, AVIS, ADMO e Corrado Lazzara Onlus;
  • Prevenzione del tumore al seno, ad opera dall’associazione Bucaneve Onlus;
  • Campagna contro il fumo;
  • Raccolta dei tappi di bottiglia che verranno utilizzati per finanziare il trasporto dei malati tumorali all’ospedale di Taormina, dove riceveranno le cure adeguate;
  • Incontro con la dietista Maria Teresa Causerano, che fornirà preziose informazioni circa l’alimentazione;
  • Basi di Primo Soccorso, ad opera di istruttori certificati a livello nazionale;
    Incontro con la psicologa e psicomotricista Giovanna Leopardi che, affiancata da Ana Carolina Capolingua, attraverso l’associazione Tandem, organizza laboratori espressivi per bambini;
  • Un nuovo ed avveniristico progetto volto ai più piccoli e denominato “Super Baby Soccorritore” ideato dall’associazione “Pedagogia è Benessere”, della pedagogista Sonia Caldarella (affiancata da altri specialisti) e volto al formare i più piccoli a come reagire alle situazioni di pericolo in famiglia (es. malessere di un genitore);
  • Stand di prevenzione ad opera della Croce Rossa Italiana.

Potrebbero piacerti anche Altro dall'autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi