In occasione della terza edizione del Sicily Folk Fest, ospite della serata “Vuci ri Donna”, Oriana Civile (voce e chitarra) presenterà una selezione di canti legati alla sfera del femminile nella tradizione siciliana. Renderà omaggio alle donne, pilastro della famiglia e della comunità tutta, che con sacrificio hanno declinato forza e fragilità nella storia dell’Isola.

Puntando l’attenzione sulla specializzazione dei repertori musicali legati alla quotidianità, Oriana dedicherà il concerto a tutte quelle donne grazie alle quali oggi possiamo apprezzare brani che sono perle di conoscenza altrimenti andate perdute e, dunque, informatrici, ricercatrici, ma anche colleghe che ripropongono la cultura millenaria di una terra, la Sicilia, ricca di musiche e canti funzionali ai contesti d’esecuzione.

Oriana Civile proporrà anche sue originali composizioni, esempi di cantautorato dialettale che dalla tradizione attinge per raccontare storie di ieri e storie di oggi.

A seguire, gli “Strambotto”, il nuovo trio della cantante catanese Rita Botto costituito insieme a Raffaele Gulisano (chitarra) e Davide Urso (mandolino, tamburi, voce recitante, marranzano). Il trio rappresenta un nuovo modo di narrare la Sicilia e la sua storia poetica, lirica e musicale; una forma diversa di cantare l’Isola, contemporanea ma nello stesso tempo fedelmente tradizionale, fatta anche di componimenti inediti realizzati da attuali cantori siciliani, loro stessi compresi.

Il concerto si terrà sabato 3 dicembre alle ore 21:00 all’ex Noviziato dei Crociferi (Via Torremuzza, 20 – Palermo) e sarà il quinto e penultimo appuntamento di un festival nato con l’intento di riscoprire, riproporre e promuovere le tradizioni musicali siciliane nel contesto di interculturalità tra il Mediterraneo e l’Europa. La manifestazione intende approfondire l’analisi del repertorio popolare, evidenziandone le caratteristiche e le peculiarità legate al territorio, e successivamente si intende soffermare sull’evoluzione del linguaggio musicale e sulle proposte delle nuove avanguardie.

L’ultimo appuntamento, domenica 4 dicembre con gli Oi Dipnoi, “il Mediterraneo vivente”.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Patrocinio e contributo
REGIONE SICILIANA, Ass.to Turismo sport e spettacolo
COMUNE DI PALERMO, Ass.to alla Cultura

Organizzazione
ASS. CULT. IL TAMBURO DI ACI
ASS. CULT. DARSHAN

Coordinamento
QUICK

info: 328 2662993 / 340 0597533

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

quattro + diciotto =